Skip to content

Aspettando NapoliCittàLibro

Credo nei libri. Ma soprattutto credo negli uomini che credono nei libri.
E non (soltanto) perché sono dei romantici sognatori, ma per quella loro ferma convinzione che è la cultura a renderci esseri umani. A salvarci: dai mali della vita o anche da noi stessi. Ad aprirci finestre sul mondo. A metterci in contatto con le anime affini che hanno vissuto prima di noi e con quelle non ancora nate.
Sì, credo negli uomini che credono nei libri al punto da dedicarvi la propria vita. E quando accade che tre di questi uomini del 2018 – di nome Rosario, Diego e Alessandro, insieme ad un certo Maurizio – si ritrovano seduti al tavolino di un bar a sognare (in grande, come tutti i sogni che si rispettino) un salone del libro a Napoli, io non posso fare altro che essere loro grata.

NapoliCittàLibro – Salone del libro e dell’editoria è nato dal sogno collettivo di tre editori partenopei – Rosario Bianco, Diego Guida e Alessandro Polidoro – con la direzione artistica di Francesco Durante e la collaborazione di Maurizio De Giovanni. Ed aprirà le sue porte tra una settimana esatta: dal 24 al 27 maggio, negli spazi del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore.

napoli città libro

Ci saranno editori, lettori, scrittori (provenienti anche dall’altra parte del mondo). Ci saranno gli uomini che credono nei libri e saranno loro a rendere Napoli ciò che è da sempre ma che a volte si dimentica di essere: una città-libro. Che in quanto città-libro non è mai solo uno sfondo alle parole dei grandissimi autori che sono passati di qui, ma è anima stessa di quelle parole. Una madre (parafrasando un concetto espresso da Maurizio De Giovanni in conferenza stampa) che dà tanto – in termini di sentimenti, di ispirazioni, di colori – e a cui è arrivato il momento di restituire. NapoliCittàLibro si pone quest’obiettivo: essere non (solo) una fiera editoriale che torna al Sud dopo 9 anni dalla chiusura di Galassia Gutemberg, ma un luogo – fisico e ideale – dove poter intraprendere un dialogo a infinite voci.

Info:
Programma
Biglietti

Categories:progetti

Primo commento

  1. Pio ciampa Pio ciampa

    Bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *