• luoghi,  persone

    A passeggio tra i Vicoli Santi di Napoli

    C’è stato un tempo in cui ha desiderato farsi prete, poi è diventato stilista. Sì, ma di Vicoli Santi. Perché a Napoli, mi spiega nel suo Atelier in Via Dei Mille n. 1, in ogni vicolo c’è una piccola bacheca con un santo. E – aggiungerei – davanti ad ogni bacheca, ci sono sempre un mazzo di fiori e una bellissima donna che prega.

  • persone

    Domenico & Stefano: grazie!

    Per averci ricordato di essere orgogliosi di noi. Per averci fatto vedere Napoli attraverso i vostri occhi – privi di pregiudizi e colmi di curiosità – quando i nostri a volte rischiano di abituarsi alla bellezza. Per l’audacia, sì perché di audacia c’è bisogno qui, di aver scelto per un’occasione speciale una città difficile, contraddittoria, scontrosa a volte, ma proprio per tutti questi motivi bellissima.

  • persone

    Scianel è stata, comunque, un regalo

    Quando ti trovi faccia a faccia con una tipa così, capace di rappresentare Scianel pur essendo totalmente distante da ciò che Scianel rappresenta, capisci di avere di fronte un’artista. E, subito dopo, una donna dal carattere forte, viscerale ma semplice. Di quelle che amano ciò che fanno e fanno ciò che amano, ed hanno ben chiare in testa le cose belle della vita, le quali cose – nel caso di Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra La serie 2 – possono essere un giro in vespa, una giornata in barca, il terrazzo di casa propria.

  • eventi

    Le signorine di Minimalìa | arte e moda in Atelier

    26 maggio, Atelier AlbaChiara Minimalìa Giovedì pomeriggio, interno di palazzo antico. Atmosfera vintage e rilassata. Misteriose signorine che dal silenzio della loro cornice hanno molto da raccontare su Napoli e sull’importanza dell’unicità. Una minigonna con le paillettes da indossare. Amiche, vecchie e nuove, che prima di tutto sono donne meravigliose. Un aperitivo insolito. Lo scatto di una polaroid che da solo mi fa immaginare un mondo in bianco e nero.

  • progetti

    26 maggio // MINIMALìA // la minigonna arriva in città

    La minigonna arriva in città: dalla boutique londinese della mitica Mary Quant all’Atelier AlbaChiara di Susi Sposito, a Napoli, per un happening dal sapore retrò nato dalla collaborazione artistica della designer Susi Sposito e l’artista Claudia Mazzitelli: MINIMALìA. A ricordare che a renderci femminili non saranno certo i dieci centimetri sopra il ginocchio (questa la formula magica della mini) ma l’audacia nel sapersi distinguere, sempre.

  • progetti

    4 maggio // Preview. io ci sono. Tribute to Gianni Versace @ Palazzo Caracciolo

    4 maggio 2016. Ore 20, 30. Palazzo Caracciolo ovvero quel Chiostro incantato che dai suoi 800 anni di storia alle spalle ha rivoluzionato il modo di fare clubbling a Napoli. Palazzo Caracciolo MGallery By Sofitel e SABINALBANO presentano Preview. Io ci sono. Che non è il classico evento mondano ma una nuova avventura da vivere: attraverso i sensi, tutti, più quella zona tra il cuore e lo stomaco che alcuni chiamano anima.

  • storie

    Terranova e quelle dive controvoglia

    La vera bellezza è inconsapevole di essere tale. Non fa capricci. Non ha in sé quell’assurda pretesa di essere amata ad ogni costo. Lei nasce così: controvoglia. Un po’ come quelle dive del cinema che di essere dive non l’hanno mica chiesto. Ma che magari, mentre inseguivano ben altri piani di vita, si sono ritrovate sul grande schermo per un caso fortuito.

  • eventi

    St’art aperitif (e io felice come al lunapark)

    5 marzo 2015, Pan, Napoli St’art aperitif Ripartire: dall’arte, per l’arte. Il mantra che ha pervaso lo “St’art aperitif” di giovedì scorso. Un happening che i Club Rotaract Golfo di Napoli insieme con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli hanno organizzato allo scopo di migliorare l’accessibilità ai beni culturali della città e cioè per difendere quel diritto inalienabile dell’uomo che è l’arte declinata in tutte le sue forme.

  • eventi

    MNML Couture: the party

    4 febbraio 2015, Hotel Romeo, Napoli event party by MNML Couture Voce del verbo “innamorarsi al semaforo”. Ovvero perdere letteralmente la testa, mentre sei all’incrocio di trafficate strade e trafficate vite, per quel tipo di moda che sfila sull’asfalto come se fosse il più sofisticato dei tappeti rossi.