Skip to content

Le regole del cappuccino perfetto

Un cappuccino, grazie.
Che io sia in ritardo o in anticipo sulla tabella di marcia. Che io sia assonnata, sfatta, stropicciata o vestita come una diva alle 8 del mattino. Che fuori ci sia il sole oppure la pioggia. Che io sia in montagna, di fronte al mare o all’angolo di una strada trafficata perché è lì che mi piace pensare ci si possa innamorare. Che io sia in compagnia oppure sola con me stessa.
Il mio primo desiderio della giornata sarà sempre questo.
E a forza di cappuccini ordinati e scolati e goduti e offerti e ricevuti a sorpresa prima di una lezione, ne sono diventata un’esperta. Oserei dire un’#influencer.

continua a leggere Le regole del cappuccino perfetto

Lascia un commento

La sfilata sul porto

Abbiamo bisogno che ci faccia stare bene.
Con noi stesse, col meteo, con gli angoli di mondo che abbiamo intenzione di esplorare oggi.
Abbiamo bisogno che sia bella alla vista e buona al tatto. Che sia sostenibile. Che sia originale. Che ogni suo dettaglio sia sapientemente studiato e curato.
Abbiamo bisogno che ci chiami per nome.
Questo chiediamo, essenzialmente, alla moda.
E che – perché no? – ci conduca una domenica pomeriggio di aprile, con un’amica, su una terrazza vista porto.

continua a leggere La sfilata sul porto

Lascia un commento

Ode all’errore grammaticale

5 anni liceo classico e 1 laurea in Lettere Moderne e meno3esami ad una specialistica in Filologia Romanza e innumerevoli pagine lette e articoli scritti e temi e letterine a Babbo Natale e lettere ai miei cari e cartoline e messaggi kilometrici su Whatsapp e saggi più o meno brevi e traduzioni da lingue morte o forse più vive di noi e qualche libro nel cassetto – proprio lì, al posto dei sogni.
E sì, io faccio errori.

continua a leggere Ode all’errore grammaticale

1 Commento